mercoledì 28 settembre 2016

Ossibuchi al limone e albicocche secche


Io amo smisuratamente gli ossibuchi, insieme agli stichi di maiale, le guance di manzo e tutte quelle carni a lunga cottura che finiscono per staccarsi dall'osso e sciogliersi in bocca! Penso siano tra i primi posti nella mia personale classifica dei comfort food. Sono piatti appaganti che insieme ad un ricco purè di patate o ad una croccante e dorata teglia di patate al forno, attivano all'istante la mia salivazione...wow!!! Oggi vi propongo una versione un po' diversa dalle tradizionali, i limone conferiscono una piacevole acidità, mentre le albicocche regalano dolcezza, se vi piacciono i sapori particolari questo piatto fa per voi! 


Ingredienti per 4 persone:

  • 4 ossibuchi di vitello
  • 1 cipolla rossa
  • 2 limoni bio
  • 10 albicocche secche
  • 500ml di brodo di manzo o vitello
  • 2 cucchiai di farina
  • 1 mazzolino di prezzemolo fresco
  • olio extravergine d'oliva
  • 1 noce di burro
  • sale
  • pepe



Procedimento:

1) Incidete gli ossibuchi sui bordi esterni, in modo che la membrana che li circonda si snervi e gli ossibuchi rimangano ben stesi durante la cottura. Asciugate delicatamente la carne con della carta da cucina. 
2) Mondate la cipolla, affettatela finemente e fatela soffriggere in una casseruola con un giro d'olio e la noce di burro. A questo punto rosolate gli ossibuchi, precedentemente infarinati, a fiamma viva finchè non saranno ben dorati da ambo i lati. Bagnate con il brodo caldo, regolate di sale e pepe, abbassate la fiamma, coprite e cuocete per circa 45 minuti.
3) A questo punto aggiungete i limoni tagliati a metà e le albicocche secche, se necessario aggiungete dell'acqua calda per allungare il fondo di cottura. Continuate a cuocere a fiamma dolce per altri 45 minuti. A questo punto la carne dovrebbe essere tenera e il fondo di cottura cremoso ma non troppo ristretto (regolatelo sempre con acqua calda). 
4) Servite gli ossibuchi con un filo di olio a crudo, il prezzemolo fresco tritato e una generosa macinata di pepe.

lunedì 26 settembre 2016

Essenza: Spaghetti integrali con crema di peperoni verdi, sesamo nero e mandorle tostate


Buon lunedì a tutti! Avete passato un buon week-end? Il mio è stato impegnativo, lavori e incombenze domestiche e devo dire che non mi sono per nulla riposata. Però mi sento piena di voglia di fare e di energie positive! Ma quanto è importate mangiare sano?? Per me davvero tanto, se mangio qualcosa di grasso o pesante mi sento subito fiacca e senza forze...capita anche a voi? Non vi resta che prendere spunto dalle mie ricette del lunedì, oggi ad esempio ho realizzato una ricetta con i piccoli peperoni verdi del mio orto. Voi ovviamente potete utilizzare quelli tradizionali e più grandi, negli ingredienti ne ho già tenuto conto. Se vi piacciono i piatti saporiti, piccantini con un retrogusto amarognolo, questo fa al caso vostro...io lo adorato! Non eliminate i semi di sesamo e soprattutto le mandorle tostate che vi serviranno a dare equilibrio e rotondità al piatto. Buon appetito!


Ingredienti per 4 persone:

  • 250g di spaghetti integrali
  • 3 peperoni verdi (grandezza standard)
  • 2 peperoncini freschi
  • 1 spicchio d'aglio 
  • 1 cipollotto fresco
  • 1 cucchiaio di semi di sesamo nero (io semi di sesamo nero Melandri-Gaudenzio)
  • 40g di mandorle a lamelle
  • olio extravergine d'oliva
  • sale



Procedimento:

1) Mondate i peperoni, tagliateli a tocchetti e metteteli da parte. Pulite il cipollotto e tritatelo al coltello.
2) In una padella scaldate un giro d'olio con lo spicchio d'aglio schiacciato, il cipollotto e i peperoncini puliti e affettati. Lasciate rosolare quindi aggiungete i peperoni. Fate saltare il tutto a fiamma viva quindi abbassate la fiamma, aggiungete poca acqua, coprite e lasciate stufate. Regolate di sale. Quando i peperoni saranno teneri toglieteli dal fuoco e lasciate intiepidire.
3) Tostate le mandorle in un pentolino o nel forno a 180° finchè non saranno dorate, fate attenzione a non bruciarle.
4) Eliminate l'aglio dai peperoni e frullate il tutto fino ad ottenere una crema ricca, se necessario regolate la consistenza aggiungendo dell'acqua. Regolate eventualmente di sale.
5) Lessate gli spaghetti in abbondante acqua bollente salata, scolateli al dente tenendo da parte un po' di acqua di cottura e fateli saltare con la crema di peperoni. Aggiungete un po' di acqua di cottura per legare il tutto.
6) Aggiungete i semi di sesamo e le mandorle avendo cura di tenerne un po' da parte per guarnire. Servite gli spaghetti con un giro d'olio a crudo e i semi e le mandorle a decorare.